Follow by Email

Translate

mercoledì 13 maggio 2020

M-345 DEGNO SUCCESSORE DEL MB-339?

M-345 DEGNO SUCCESSORE DEL MB-339?

Buongiorno a tutti,
dopo una breve pausa..sono tornato attivo,e' di pochi giorni la notizia che il Leonardo M-345, abbia ricevuto tutte le certificazioni del caso ed e' pronto per la vendita.
Questa notizia ha scatenato non pochi commenti negativi, in quanto questo aereo sara' sicuramente il sostituto del MB-339 nelle Frecce Tricolori.
Ma andiamo per gradi...cerchiamo di ripercorrere le tappe che hanno segnato lo sviluppo del M-345.

L'Aermacchi M-345 HET (High Efficiency Trainer), inizialmente presentato come M-311, è un addestratore basico monogetto sviluppato dall'azienda aeronautica italiana Alenia Aermacchi nei primi anni duemila ed attualmente in fase di commercializzazione.
Nei primi anni duemila l'allora Alenia Aeronautica decise di avviare lo sviluppo di un nuovo modello di aereo militare a getto biposto finalizzato all'addestramento basico dei futuri piloti destinati ad operare con aerei da combattimento di ultima generazione. A questo scopo l'ufficio di progettazione attinse all'esperienza già impiegata nello sviluppo del precedente SIAI-Marchetti S-211A, versione appositamente ideata negli anni novanta, in joint venture con la statunitense Grumman, per partecipare al concorso JPATS per un nuovo addestratore indetto dall'USAF e dall'U.S. Navy, presentandone un aggiornamento con avionica avanzata, completamente digitale, ed equipaggiata con glass cockpit ed Head Up Display.
Il nuovo modello, indicato come M-311, riproponeva l'impostazione del suo predecessore, un velivolo monomotore a getto, con cabina di pilotaggio biposto in tandem chiusa da un lungo cupolino e ala monoplana a freccia posizionata medioalta sulla fusoliera. L'azienda ne annunciò lo sviluppo nel 2004 e come per altri velivoli dalle simili caratteristiche ne era previsto lo sviluppo e commercializzazione di una variante armata destinata a missioni di supporto aereo ravvicinato. Rispetto al S-211, da cui derivava, la struttura era stata rinforzata, soluzione necessaria per compensare le sollecitazioni date dal nuovo propulsore che garantiva una spinta maggiore del 30%. Presentava inoltre una nuova aerodinamica, con modifiche alle estremità alari e alla parte inferiore della fusoliera, dotata di una nuova pinna ventrale, e integrava nella cabina di pilotaggio avionica avanzata. Il preesistente primo prototipo del S-211A (I-PATS, C.S. X619) venne quindi modificato secondo le nuove specifiche e portato in volo per la prima volta il 1 giugno 2005.
Anche il M-311, come il M-346, integra la capacità di simulare virtualmente la presenza di una moltitudine di nemici ed alleati permettendo di addestrare i piloti in qualsiasi tipologia di scenario operativo.

Aermacchi M-345

L'M311 venne ridesignato M-345 nel 2012, per sottolinearne la complementarità con il successivo addestratore avanzato M-346. La più recente configurazione, M-345 HET (High Efficiency Trainer), ha beneficiato di varie modifiche, come ad esempio l'impiego di tettuccio, seggiolini e altre parti in comune con l'M-346, un musetto più allungato ed un motore più moderno, sempre turbofan, con un valore di spinta attorno ai 1 600 kgf (Williams FJ44-4M).[ Il velivolo pur avendo prestazioni ed efficacia tipiche degli aerei a getto è caratterizzato da costi comparabili a quelli dei velivoli a turboelica.
Il nuovo prototipo viene portato in volo per la prima volta il 29 dicembre 2016 dall'aeroporto di Varese-Venegono, ai comandi dei piloti collaudatori Quirino Bucci e Giacomo Iannelli della Divisione Velivoli di Leonardo Aircraft. Nel dicembre 2018 è stato effettuato il primo volo anche dal primo modello di serie del M-345 HET.
Nel maggio 2020 il M-345 ha ottenuta la certificazione iniziale che per la prima volta comprende la nuova regola AER (EP) P-21 per i velivoli ad ala fissa e che a sua volta integra la EMAR-21 – (European Military Airworthiness Requirements), uno stringente requisito internazionale molto utile in un ottica di espostazione all'estero dell'addestratore.
M-345 E LE FRECCE TRICOLORI
E' risaputo che in un prossimo futuro, si dice non prima di 4-5 anni, l'M-345 sostuitira' il MB-339 quale aereo delle frecce tricolori.
In verita' ce gia' stato un piccolo assaggio in passato..

infatti nella foto si vede un M-345 colorato con la colorazione delle Frecce Tricolori,Anche qualche pilota delle Frecce ha avuto la fortuna di volarci sopra rimanendo favorevolmente colpiti per le sue prestazioni.
Nel frattempo nel web vedo discussioni molto accese sul fatto che questo aereo possa subbissare il successo tanto ottenuto prima con il G-91 e poi con il mitico MB-339,
Bene io vi rispondo dicendo che si potra' discutere all'infinito sulla bellezza ma lascio pareri piu qualificati a chi ci ha lavorato su e a chi dovra' volarci.
Penso anche che la professionalita' dei piloti delle Frecce portera' questo aereo al limite delle sue capacita' portandolo ad essere un degno successore.
Lascio a voi ulteriori discussioni e commenti.
A presto con un nuovo articolo....STAY TUNED AND FOLLOW ME.


domenica 3 maggio 2020

LE SNOWBIRDS LANCIANO UN TOUR ATTRAVERSO LE CITTA' CANADESI

LE SNOWBIRDS VOLANO SUL CANADA



The Canadian Forces Snowbirds will cross the country to salute Canadians doing their part to fight the spread of COVID-19.  This unique mission is being aptly dubbed Operation Inspiration.
The team’s signature nine-jet formation, with trailing white smoke, will fly over cities across the country starting in Nova Scotia this weekend and working west throughout the week. The team will release anticipated locations, routes, and times on their social media platforms each day. Flyovers will occur at an elevation no lower than 500 feet above all obstacles.   
“Every year, the Canadian Forces Snowbirds travel the country putting smiles on the faces of Canadians,” said Lieutenant-General Al Meinzinger, Commander Royal Canadian Air Force. “While Canadians may not be able to gather at air shows for now, we’re honoured to bring the Snowbirds team to Canadians and to pay special tribute to them.”
The Canadian Forces Snowbirds paused operations on March 20, 2020, to preserve the team’s health. The members have been at home physically distancing since that time. The team will spend two days at their home base of 15 Wing Moose Jaw in Saskatchewan flying refresher and proficiency training missions, which is standard Royal Canadian Air Force practice after an extended pause from flying operations, before starting their cross-Canada tour, during which they will be practising recommended hand-washing and wearing recommended personal protective equipment while travelling. Team members will also be minimizing any interactions with people outside of the team.
“We’ve been asked to do what we do best… inspire Canadians,” said Lieutenant-Colonel Mike French, Commanding Officer, Canadian Forces Snowbirds. “Through Operation INSPIRATION, we not only want to salute the front-line health-care workers, first responders, and essential workers, but also all Canadians doing their part to stop the spread of COVID-19. We want Canadians to know we’re in this with you.”
We encourage Canadians to observe the flyovers from the safety of their home and refrain from travelling to see the flyovers. Please maintain physical distancing practices that are keeping us all safe.
IL LINK DEL VIDEO




Le Snowbirds, hanno seguito l'esempio delle pattuglie acrobatiche americane,  hanno fatto sentire la loro vicinanza a chi in questo periodo sia sta prodigando verso il prossimo per uscire insieme da questa pandemia mondiale.
Non possiamo che ringraziare le Snowbirds per questo nobile gesto.
A presto per un nuovo articolo
STAY TUNED AND FOLLOW ME