Follow by Email

Translate

martedì 28 aprile 2020

PATROUILLE DE FRANCE-LA STORIA

PATROUILLE DE FRANCE-LASTORIA

Un caloroso saluti a tutti,
come di consueto ormai da una settimana, eccoci arrivati al nostro puntuale appuntamento con la storia delle pattuglie acrobatiche.
Come avrete ben capito, oggi ci occuperemo della gloriosa Patrouille de France, orgoglio e vanto francese.
La Patrouille de France e' una delle piu' anziane pattuglie europee, questo ne fa una pattuglia piena di storie e tradizioni.
Bene,non dilunghiamoci oltre e andiamo a scoprire la PATROUILLE DE FRANCE.

PATROUILLE DE FRANCE









ANNO DI FONDAZIONE

17 MAGGIO 1953 NELL'AEROPORTO DI SALON DE PROVENCE












AEREI IMPIEGATI

DAL 1953 AL 1954 REPUBLIC F-84G







DAL 1954 AL 1957 MD-450 OURAGAN







DAL 1957 AL 1964 DASSAULT MYSTERE IV





DAL 1964 AL 1981 FOUGA MAGISTER






DAL 1981 AD OGGI DASSAUT-DORNIER ALPHA JET






BREVI CENNI STORICI

 Il terzo squadrone del comandante Delachenal che avrà l'onore di essere chiamato dopo "Patrouille de France". Questo cognome è attribuito a Jacques Noetinger, commentatore dell'incontro di Algeri del 17 maggio 1953, che urlò davanti al pubblico "Signore e signori, la Patrouille de France vi saluta! ". Il 14 settembre dello stesso anno, il personale ha approvato il nome.
Questi quattro piloti saranno congratulati da René Pleven, ministro della Difesa nazionale e delle forze armate, dopo la loro dimostrazione alla riunione di Le Bourget.
La Patrouille de France fu successivamente affidata alla 2a ala di Digione su Ouragan, il primo aereo da caccia francese nel 1954, quindi alla 12a ala di Cambrai nel 1955 e 1956 su Ouragan e Mystère IVA, alla 4a ala di Bremgarten (Germania) nel 1956 a Ouragan, al 2o squadrone di Digione dal 1957 al 1961 su Mystère IVA e, infine, al 7o squadrone di Nancy nel 1962 e 1963, ancora su Mystère IVA.
L'anno 1956 è una data segnata dai primi incontri della Patrouille de France all'estero.
Nel 1957, i meccanici di questa pattuglia installarono il primo fumogeno. I piloti si eserciteranno così rilasciando fumo rosso, quindi tricolore nel 1958.
Dobbiamo rendere omaggio a questi pionieri dell'aerobatica che hanno perpetuato le tradizioni della Patrouille de France. Si addestrarono a volare di pattuglia all'interno delle rispettive ali per adempiere alla missione di rappresentanza che ricadeva su di loro, spesso al di fuori del loro orario di lavoro. Il frutto della loro formazione ha favorito la conoscenza dell'aeronautica francese in Francia e all'estero.
La Patrouille de France ricevette nuove direttive dal 1959. Ora, la missione della 2a ala di Digione, equipaggiata con 12 Mystère IVA, è quasi esclusivamente dedicata alla formazione della Patrouille de France.
Su richiesta del generale de Gaulle, presidente della Repubblica, la Patrouille de France lo accompagnerà in un grande tour nei territori dell'ex Africa occidentale francese, nel dicembre 1959. La pattuglia visiterà il Senegal, Mali , così come il Niger.
Nel gennaio del 1964, la Patrouille de France fu sciolta a seguito delle restrizioni di bilancio. Tuttavia, la Scuola aerea del Salon de Provence aveva una sua pattuglia dal 1937. Questa "Pattuglia della scuola aerea", che si evolve in parallelo con la Patrouille de France, offre allo stato l'opportunità -principale per perpetuare la Patrouille de France.
Fu il signor Pierre Mesmer, ministro degli eserciti, a formalizzare questa "seconda nascita" nel febbraio del 1964. Da quel momento in poi, la Patrouille de France avrebbe parcheggiato alla base del Salon de Provence e sarebbe stata dotata di una nuova flotta di undici CM 170 "Fouga Magister".
La qualità delle manifestazioni della Patrouille de France le consente già di competere con quelle delle pattuglie italiana e inglese.
Il resto e' storia attuale,nulla e' piu' cambiato se no che attualmente la pattuglia vola sul Dassault-Dornier Alpha  Jet.
LA PATROUILLE DE FRANCE OGGI
La pattuglia e' formata da 8 veivoli, 6 veivoli per la formazione + 2 solisti.
Il programma viene scelto anno per anno ma per lo piu' prevede circa 20 figure e dura circa 25 minuti.
Per il 2020 a causa COVID-19 non sono previste esibizioni, il calendario non e' ancora stato ufficializzato
LA FORMAZIONE
  • The Leader - Le leader
    • Athos 1 rimane in carica per un periodo di un anno, il leader è l'unico pilota indispensabile nella Patrouille e non può essere sostituito. Direttore Orchestra della Patrouille , il leader determina con la sua squadra le figure e le formazioni che la pattuglia effettuera'.
  • Gli interni - Les intérieurs
    • Rispettivamente Athos 2 e Athos 3 . Essi sono nel loro primo anno nella Patrouille e si evolvono da un lato durante le manifestazioni di formazioni di volo.
    • Athos 4 , noto per la posizione: posto dietro il leader, Athos 4 coordina tutti i fumi e diventera' leader l'anno successivo.
  • Gli esterni - Les extérieurs
    • Athos 5 e Athos 6 sono i componenti piu lontani dal leader. Ie loro rispettive posizioni poste nel centro della formazione determinano la precisione delle figure in formazione
  • Gli assoli - Les assoli
    • Athos 7 (leader solista) e Athos 8 (secondo solista) sono i responsabili dei passaggi degli incroci e di tutta la seconda parte dell'esibizione
  • La sostituzione - Le remplaçant
    • Athos 9 è il più vecchio pilota della Patrouille , poiché Athos 9 occupava la carica di "interni", secondo solista e leader solista degli anni precedenti. Athos 9 deve essere in grado di sostituire qualsiasi posizione. Non può però sostituire il "leader".




IL PROGRAMMA
Il programma prevede circa 20 figure e dura circa 25 min.
Il programma della Patrouille de France si rinnova ogni anno. Ogni programma, designato , è determinato dal leader in accordo con tutti i membri della squadra.
Questo programma si propone di essere convalidato dalla commissione di volo di sicurezza, prima di essere stato approvato, da tutti i piloti del team,e da parte del Capo di Stato Maggiore durante la primavera.
Il programma è diviso in due parti,  (8 Alphajet evolvere in una formazione rigorosa ) e il «sincronismo» (la Patrouille è diviso in due formazioni e svolge alternativamente figure con 2, 4, o 6 aeromobili). Le serie di manovre devono essere perfettamente sincronizzate tra il leader e il solo capo per evitare tempi morti per il pubblico, ed evitare ugualmente la sovrapposizione di due figure.
La figura emblematica della Patrouille è il cuore (si sale in Y a 6 tagliato da una freccia realizzato dai due solisti).
I piloti evolvono a velocità comprese tra 300 e 800 Km / h, pur essendo distanziati solo una dall'altra da 2 o 3 metri.
La formazione base della Patrouille de France è «Diamant» (Diamond), tuttavia, il repertorio comprende numerose altre formazioni. 

CURIOSITA'
La Patrouille de France e' stata la prima ad avere come comandante una donna nel 2010,
Il colore della loro tuta...e' dovuto ad un piccolo aneddoto, durante un volo nel 1964, il fumo blu dall'esterno destro si diffuse in goccioline nella cabina invece di essere scaricato verso l'esterno dal reattore. Il pilota scese dal suo velivolo vestito di blu. È nato il concetto di "puffo". Oggi nomina i tre nuovi piloti che si uniscono alla Patrouille de France ogni anno.

UNO SGUARDO AL FUTURO
La Patrouille de France, come tutte le pattuglie in questo momento particolare, deve far fronte a molteplici situazioni a cui non eravamo abituati.
Lodevoli sono le azioni intraprese per passare una felice quarantena e per tenere impegnati i bambini, infatti sul sito sono presenti da disegni da colorare fino a propri veri origami che riproducono l'aereo in dotazione.
A proposito dell'aereo in dotazione al momento non ce notizia che indichi un eventuale sostituzione ma l'Alpha jet purtroppo comincia ad avere i suoi anni e sicuramente a breve si dovra' sostituirlo.
La Pattuglia sta gia pensando alla stagione 2021 ,quindi non posso che augurare un buon ritorno nei migliori air show mondiali.
*********************************************************************************
Anche oggi abbiamo concluso un altro articolo,spero che sia di vostro gradimento.
continuate a seguirmi....
tornero' domani con il penultimo capitolo di questa parte del blog
SEGUITEMI!!!

Nessun commento:

Posta un commento